Menu

CREARE UN’OPERA È CREARE UN MONDO

Prodotto

No image
Segnala questa pagina ad un amico
  • Captcha
    Clicca sull'immagine per caricarne una nuova

Descrizione

CREARE UN’OPERA È CREARE UN MONDO
 
Premessa
 
Per l’anno scolastico 2015-2016 è stato scelto come tema filo conduttore l’arte. Attraverso essa, si vuole rendere affascinante e stimolante l’incontro tra i bambini e la realtà, tra i bambini ed i colori, tra i bambini e le immagini per un rapporto sempre più immediato con le cose concrete. Vorremmo porre le basi per lo sviluppo di una creatività ordinata e produttiva, usando il più consapevolmente e correttamente possibile i linguaggi visivi, sonori e corporei. L’incontro con l’arte vuole essere, inoltre, una ricerca di creatività, uno stimolo al pensiero ed al giudizio critico. Noi insegnanti riteniamo che i bambini abbiano diritto all’Arte, ad un approccio estetico che parta dalle sensazioni e dalle emozioni permettendo loro di stupirsi e di meravigliarsi, infatti, lo stupore e la meraviglia sviluppano la sensibilità creativa. La cognitività e le emozioni sono, per noi, inseparabili ed è proprio l’approccio estetico che favorisce questa connessione, per questo è importante che l’esperienza estetica faccia parte della vita dei bambini. Vorremmo proporre la pittura, la scultura e tutto quanto fa parte dell’Arte, come percorso alla scoperta di sé e del mondo che circonda il bambino. Utilizzare l’Arte, i pittori, gli scultori e le loro opere come fonte di ispirazione, come serbatoio di idee, il tutto deve servire come pretesto per giocare, creare, inventare, esprimersi … Non dobbiamo preoccuparci di quali contenuti l’Arte ci vuole esprimere ma dobbiamo estrapolare da essa tutti gli elementi utili ai bambini per fare esperienza creativa. Cercheremo di affinare il senso estetico e cromatico attraverso l’osservazione e la lettura di opere d’Arte. Il linguaggio visivo può dare, a nostro avviso, un grande contributo anche agli altri linguaggi (parole, musica, teatro…). Crediamo sia opportuno sottolineare che, per potersi occupare di Arte ed offrirla ai bambini, sia necessario rendere l’ambiente in cui vivono la quotidianità scolastica, un luogo ricco di stimoli visivi ed estetici che permettano loro di riconoscersi e di sentire lo spazio come proprio, farlo vivere e farlo parlare. All’interno della programmazione verranno creati gruppi di lavoro per l’inclusione, sia per la rilevazione degli alunni con bisogni educativi speciali sia per tutto quanto possa rilevarsi utile ed inclusivo per la scuola. Verranno sperimentate e monitorate procedure, metodologie e pratiche anche organizzative al fine di raggiungere un prototipo ideale di PAI; esso deve essere un documento che informa sui processi di apprendimento individualizzati e personalizzati, sulle metodologie e strategie adottate a garanzia del successo formativo. A tal proposito, l’arte in tutti suoi aspetti fa emergere emozioni, sensazioni, atteggiamenti che possono essere d’aiuto per individuare bambini con bisogni speciali.
 

Contattaci

Contattaci
  • Captcha
    Clicca sull'immagine per caricarne una nuova
I campi contrassegnati con * sono obbligatori

Altri prodotti nella stessa categoria

Iscrizione newsletter

Iscriviti per ricevere notizie aggiornate

Iscriviti alla nostra Newsletter, ti terremo aggiornati sugli eventi, sui nuovi progetti e sulle evoluzioni di tutti i nostri servizi.

News asilo nido